Attenti alla musica

Prendersi cura della musica e dell’infanzia

Giornata formativa regionale

sabato 7 ottobre 2017
PORDENONE

Teatro Comunale Giuseppe Verdi
viale Martelli 2

Un’iniziativa
Ente Regionale Teatrale del FVG – teatroescuola

in collaborazione con
Unione Società Corali del Friuli Venezia Giulia


Il pensiero che fa da cornice alla XXX edizione del teatroescuola 2017/2018 e ai diversi percorsi formativi proposti agli insegnanti (nidi d’infanzia, scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I e II grado) della regione - di cui questa giornata pordenonese è l’incipit musicale - è: prendersi cura: amare facendosi materia, terra, cosa.

La suggestione vuole indirizzare l’attenzione degli operatori della scuola e degli artisti (insieme anche ai bambini e ai ragazzi) sul prendersi cura come qualità ‘intenzionale ed attiva’ della relazione fra l’arte e i bambini, ma più in generale l’arte e le persone, le persone e le persone, i bambini e gli adulti, il mondo e le persone, le persone e la comunità, le persone e il sé. Approfondendo anche i pensieri sulle relazioni che l’arte tesse all’interno della comunità; relazioni che si snodano fra grandi e piccoli, ma anche fra piccoli e grandi, in un passaggio di crescita reciproca. Un passaggio di tempo e di spazio.

La giornata, attraverso i diversi incontri vuole concentrarsi in particolare sul rapporto fra musica-danza-infanzia stimolando un dialogo, la condivisione dei punti di vista, un confronto il più possibile dialettico fra insegnanti, artisti, adulti in genere impegnati nell’educazione in campo musicale e coreutico. Un’educazione intesa come educazione ad una relazione di ascolto attivo della musica e della danza che si traduca in consapevolezza dello spazio, del tempo, degli altri, di sé.

-

Programma

ore 8.30
Accreditamento alle attività del mattino


ore 9.00 - 13.00

TAVOLA ROTONDA

con la partecipazione di Antonella Talamonti (compositrice, formatrice, vocalista, etnomusicologa) e Franco Fabbri (musicologo, musicista, pioniere dei popular music studies)


ore 14.00
Accreditamento alle attività del pomeriggio


ore 14.30 - 18.30

WORKSHOP TEMATICI

a scelta fra:

LA VOCE, IL SUONO, LA MUSICA
Laboratorio dedicato all’educazione musicale, vocale e strumentale incentrata sulla relazione di ascolto e di creazione dei bambini e la musica.
a cura di Lorenzo Tarducci /AIGAM

IL CANTO DELL’INFANZIA
Tra parola e suono: per una pratica della voce inclusiva e multiculturale.
a cura di Antonella Talamonti

ANCHE LE PECORE ELETTRICHE SOGNANO DI MUSICA
Laboratorio sulla complessità dell’ascolto e della produzione musicale fra adolescenza e tecnologie.
a cura di Franco Fabbri

ASCOLTI A MANOVELLA. GRAMMOFONI E GIRADISCHI PER FARE MUSICA DAL VIVO
Laboratorio/DJ set sul tema del cercare, raccogliere, ascoltare ma anche produrre e fare musica dal vivo attraverso riproduzioni, registrazioni, missaggi.
a cura di Domenico Redavid e Belinda De Vito


ore 18.30
Conclusione della giornata e saluti

-

Come partecipare

La partecipazione ai laboratori è a numero chiuso.

Per aderire è necessario inviare l’ISCRIZIONE all’indirizzo info@teatroescuola.it con il modulo scaricabile su www.ertfvg.it (sezione teatroescuola/modulistica) e la scelta del laboratorio.
L’iscrizione è valida solo se confermata dall’ERT al recapito fornito.

Costo a carico dei partecipanti alla giornata formativa:
quota unica € 10,00 per sessione di lavoro.

I titolari della tessera SOCIETATES 2017/2018 dell’ERT FVG - teatroescuola hanno diritto alla partecipazione GRATUITA a tutte le iniziative.
Per aderire e rinnovare gratuitamente la tessera SOCIETATES 17/18 inviare a info@teatroescuola.it il modulo scaricabile su www.ertfvg.it (sezione teatroescuola/modulistica).

-

Informazioni

Ente Regionale Teatrale del Friuli-Venezia Giulia
Via Marco Volpe 13 - 33100 Udine
tel. +39 0432 224214 (lun-ven 9.00-12.30/14.30-17.00)
fax 0432/204882 
info@teatroescuola.it

www.ertfvg.it / www.blogteatroescuola.it

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.